Polmoniti comunitarie - Percorso Diagnostico-Terapeutico
Antibiotici & BPCO
GSK Infettivologia
Forum Infettivologico

Disturbi respiratori nel sonno e consumo di Caffeina


La sonnolenza è uno dei sintomi più importanti dei disturbi respiratori nel sonno.

Mentre la Caffeina viene spesso utilizzata per evitare la sonnolenza, l'associazione tra disturbi respiratori nel sonno e uso di Caffeina non è stata completamente esplorata.

Uno studio ha esaminato se i disturbi respiratori nel sonno sono associati con il consumo di Caffeina, e se i fattori quali sesso, età e sonnolenza diurna spiegano o modificano l'associazione.

I dati dello Sleep Heart Health Study, studio sulle conseguenze dei disturbi respiratori nel sonno, sono stati utilizzati per caratterizzare l'associazione tra disturbi respiratori nel sonno e l'assunzione di Caffeina.

I disturbi respiratori nel sonno sono stati valutati con la polisonnografia.
L'uso di Caffeina è stato quantificato come numero di lattine di bevande gassate o tazze di caffè o tè consumati quotidianamente.

È stata utilizzata la scala di Epworth per la sonnolenza per valutare la sonnolenza diurna.

L'assunzione di bibite con caffeina, ma non di tè o caffè, è stata associata in modo indipendente con la gravità dei disturbi respiratori nel sonno.
Rispetto ai partecipanti senza disturbi respiratori nel sonno, i tassi relativi al consumo di bibite con Caffeina nelle donne con disturbi respiratori nel sonno lievi, moderati e gravi sono stati, rispettivamente, 1.20, 1.46 e 1.73.

Per gli uomini, l'associazione è stata osservata solo con disturbi respiratori nel sonno gravi e consumo di bevande con Caffeina.

L'età non ha modificato l'associazione tra disturbi respiratori nel sonno e Caffeina, e la sonnolenza non ha potuto spiegare le associazioni osservate.

In conclusione, i disturbi respiratori nel sonno sono indipendentemente associati con l'uso di bibite con Caffeina nella comunità generale.
Identificare l'eccessivo uso di Caffeina nei disturbi respiratori nel sonno ha un significato potenziale, considerati gli effetti cardiovascolari della Caffeina e dei disturbi respiratori del sonno non-trattati. ( Xagena2012 )

Aurora RN et al, Chest 2012; 142: 631-638


Pneumo2012 Neuro2012 Farma2012


Indietro