Forum Infettivologico
GSK Infettivologia
Pneumobase.it
Xagena Mappa

Inibizione di EGFR nel trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule


Gli inibitori del recettore del fattore di crescita epidermico ( EGFR ) hanno introdotto il concetto di terapia a bersaglio per il carcinoma polmonare non a piccole cellule ( NSCLC ).

Questi farmaci appaiono particolarmente efficaci nei pazienti con tumori che sono altamente dipendenti dai pathway di segnale EGFR, una popolazione che include in modo non proporzionato donne, non-fumatori, persone provenienti dall’Asia dell’est e pazienti con istologia di adenocarcinoma.

Farmaci attualmente disponibili che inibiscono EGFR includono gli inibitori della tirosin-chinasi ( TKI ) Erlotinib ( Tarceva ), Gefitinib ( Iressa ) e Lapatinib ( Tykerb ), che sono somministrati per via orale e interferiscono con il dominio intracellulare della tirosin-chinasi, e gli anticorpi monoclonali ( mAb ) Cetuximab ( Erbitux ) e Panitumumab ( Vectibix ), che vengono somministrati per via endovenosa e interferiscono con il legame extracellulare con il ligando.

Benchè l’uso degli EGFR TKI come monoterapia prolunghi la sopravvivenza nel tumore del polmone non-a-piccole-cellule metastatico, non sono stati dimostrati benefici quando aggiunti alla chemioterapia citotossica convenzionale.

In contrasto, l’anticorpo monoclonale anti-EGFR Cetuximab sembra particolarmente efficace in combinazione con la chemioterapia o la radioterapia.

Nonostante, in alcuni casi, la forte risposta iniziale al trattamento, il tumore polmonare non a piccole cellule può diventare resistente all’inibizione di EGFR.
Possibili meccanismi comprendono mutazioni secondarie che interferiscono con il legame del farmaco, pathway oncogenici guidati dai recettori delle tirosin chinasi, e attività indipendente delle molecole di segnale a valle.
I tentativi per evitare tale resistenza includono il legame irreversible degli inibitori della tirosin-chinasi di EGFR, gli inibitori della tirosin-chinasi multi-target e la combinazione con chemioterapia, radioterapia e altre terapia bersaglio. ( Xagena2008 )

Gerber DE et al, Drug Dev Res 2008; 69: 359-372


Onco2008 Farma2008 Pneumo2008


Indietro