Pneumobase.it
Tumore polmone
OncoPneumologia
Esmr

La combinazione Umeclidinio e Vilanterolo migliora la funzionalità polmonare in misura maggiore rispetto al Tiotropio nei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva


Sono stati pubblicati su Respiratory Medicine, i risultati di uno studio sulla funzione polmonare, che ha confrontato l'efficacia e la sicurezza di Umeclidinio e Vilanterolo ( Anoro Ellipta; UMEC/VI ), una combinazione di un antagonista muscarinico a lunga durata d'azione ( LAMA ) e di un beta2-agonista a lunga durata d’azione ( Vilanterolo ) ( LABA ), con il Tiotropio ( Spririva ), un LAMA, somministrato mediante l’inalatore HandiHaler, nei pazienti con malattia polmonare cronica ostruttiva ( BPCO ).

In questo studio Umeclidinio e Vilanterolo 62.5/25 mcg hanno mostrato un miglioramento statisticamente significativo di 112mL, rispetto al Tiotropio 18mcg ( p inferiore a 0.001 ), dell’endpoint primario ( misurazione della funzione polmonare con trough FEV1 ( volume espiratorio forzato in un secondo ) alla fine del periodo di trattamento ( giorno 169 ).

Riguardo all’endpoint secondario, misurazione di FEV1 medio ponderato 0-6 ore al termine del periodo di trattamento ( giorno 168 ), l’associazione Umeclidinio e Vilanterolo 62.5/25mcg ha mostrato un miglioramento statisticamente significativo di 105mL rispetto a Tiotropio 18 mcg ( p inferiore a 0.001 ),.

Gli effetti indesiderati più comunemente riportati, sia per la combinazione Umeclidinio e Vilanterolo sia per il Tiotropio, comprendevano cefalea ( 9% Umeclidinio / Vilanterolo; 7% Tiotropio ), rinofaringite ( 6% vs 7% ), tosse ( 3% vs 3% ) e mal di schiena ( 2% vs 3% ).

L'incidenza complessiva di eventi avversi in corso di trattamento è stata del 44% nel gruppo Umeclidinio e Vilanterolo, e del 42% nel gruppo Tiotropio.
L'incidenza di qualsiasi evento avverso grave in entrambi i bracci di trattamento è stata pari al 4%.

Lo studio multicentrico, della durata di 24 settimane, in cieco, a gruppi paralleli, ha valutato l'efficacia e la sicurezza della polvere per inalazione a base di Umeclidinio e Vilanterolo 62.5/25mcg, somministrata una volta al giorno mediante l’inalatore Ellipta, rispetto al Tiotropio 18mcg somministrato una volta al giorno mediante l’inalatore HandiHaler.
Un totale di 905 pazienti con BPCO sono stati randomizzati, in un rapporto 1:1 a Umeclidinio e Vilanterolo 62.5/25mcg oppure a Tiotropio 18mcg. ( Xagena2014 )

Fonte: GSK, 2014

Pneumo2014 Farma2014


Indietro