GSK Infettivologia
Forum Infettivologico
Pneumobase.it
Xagena Mappa

Antibiotici per via endovenosa versus antibiotici per os per l'eradicazione di Pseudomonas aeruginosa nella fibrosi cistica: studio TORPEDO-CF


L'infezione polmonare cronica da Pseudomonas aeruginosa è una delle cause più importanti di mortalità e morbilità nella fibrosi cistica.
Se gli antibiotici vengono somministrati prontamente, l'infezione può essere eradicata.

L'obiettivo dello studio TORPEDO CF era confrontare l'efficacia e la sicurezza di Ceftazidima e Tobramicina per via endovenosa rispetto alla Ciprofloxacina orale nell'eradicazione di Pseudomonas aeruginosa.

Lo studio multicentrico, a gruppi paralleli, in aperto, randomizzato, controllato, è stato condotto in 72 Centri per la fibrosi cistica ( 70 nel Regno Unito e 2 in Italia ).
I partecipanti idonei avevano più di 28 giorni di vita con un isolamento di Pseudomonas aeruginosa ( primo isolamento in assoluto o un nuovo isolamento dopo almeno 1 anno senza infezione ).

I partecipanti sono stati esclusi se Pseudomonas aeruginosa era resistente o se avevano una controindicazione a uno o più antibiotici dello studio; se stavano già ricevendo una terapia soppressiva per Pseudomonas aeruginosa; se avevano ricevuto qualsiasi terapia di eradicazione di Pseudomonas aeruginosa nei 9 mesi precedenti; o se erano in gravidanza o in allattamento.

I pazienti sono stati assegnati a 14 giorni di Ceftazidima e Tobramicina per via endovenosa o a 12 settimane di Ciprofloxacina per via orale.
Entrambi sono stati combinati con 12 settimane di Colistimetato sodico per via inalatoria. La randomizzazione è stata stratificata per Centro.

L’esito primario era l'eradicazione di Pseudomonas aeruginosa a 3 mesi e la libertà dall’infezione a 15 mesi.
L'analisi primaria ha utilizzato l'approccio intention-to-treat potenziato per la superiorità.
L'analisi di sicurezza ha incluso pazienti che hanno ricevuto almeno una dose del farmaco in studio.

Tra il 2010 e il 2017, sono stati assegnati 286 pazienti in modo casuale al trattamento: 137 agli antibiotici per via endovenosa e 149 agli antibiotici per via orale.
55 dei 125 partecipanti ( 44% ) nel gruppo endovenoso e 68 dei 130 partecipanti ( 52% ) nel gruppo orale hanno raggiunto l'esito primario.

I partecipanti assegnati in modo casuale al gruppo endovenoso avevano meno probabilità di ottenere l'esito primario, sebbene la differenza tra i gruppi non fosse statisticamente significativa ( rischio relativo, RR=0.84, P=0.18 ).

Si sono verificati 11 eventi avversi gravi in 10 partecipanti su 126 ( 8% ) al gruppo con antibiotici per via endovenosa e 17 eventi avversi gravi in ​​12 su 146 partecipanti ( 8% ) al gruppo con antibiotici orali.

Rispetto alla terapia orale, gli antibiotici per via endovenosa non hanno raggiunto l'eradicazione sostenuta di Pseudomonas aeruginosa in una percentuale maggiore di pazienti con fibrosi cistica ed erano più costosi.

Sebbene ci siano stati meno ricoveri nel gruppo endovenoso rispetto al gruppo orale durante il follow-up, questo non ha conferito alcun vantaggio rispetto al trattamento orale perché l'eradicazione endovenosa richiede spesso l'ospedalizzazione.
Questi risultati non supportano l'uso di antibiotici per via endovenosa per eradicare Pseudomonas aeruginosa nella fibrosi cistica. ( Xagena2020 )

Langton Hewer SC et al, Lancet Respiratory Medicine 2020; 8: 975-986

Pneumo2020 Inf2020 Farma2020


Indietro