Pneumobase.it
Tumore polmone
Esmr
OncoPneumologia

Beneficio clinico della doppia broncodilatazione con Glicopirronio e Indacaterolo una volta al giorno in pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica


I broncodilatatori a lunga durata d’azione sono l'opzione preferita per la terapia di mantenimento dei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ).

Una revisione sistematica ha fornito una panoramica degli studi clinici che hanno valutato l'efficacia clinica della doppia combinazione di broncodilatatori a dose fissa una volta al giorno con Indacaterolo e Glicopirronio bromuro ( Ultibro Breezhaler ) in pazienti affetti da malattia polmonare cronica ostruttiva.

Sono stati inclusi nella revisione 9 studi ( 6.166 partecipanti ).

Indacaterolo e Glicopirronio a dose fissa giornaliera sono sembrati essere sicuri e ben tollerati nei pazienti con BPCO.

Rispetto alla terapia singola con altri broncodilatatori a lunga durata d’azione ( Indacaterolo, Glicopirronio e Tiotropio ) e alla associazione fissa a lunga durata d’azione con beta-2-agonisti / corticosteroidi inalatori ( Salmeterolo e Fluticasone, 2 volte al giorno ), la combinazione di Indacaterolo e Glicopirronio una volta al giorno a dosaggio fisso ha esercitato effetti clinicamente rilevanti sui sintomi, inclusi punteggio di dispnea, stato di salute, livello di funzione polmonare e tasso di esacerbazioni moderate o gravi in pazienti con malattia polmonare cronica ostruttiva da moderata a molto grave ( criteri spirometrici GOLD, Global Initiative for Chronic Obstructive Lung Disease ).

Inoltre, un recente studio ha dimostrato che Indacaterolo e Glicopirronio a dose fissa hanno migliorato la resistenza all’esercizio rispetto al placebo, anche se non è stata osservata alcuna differenza significativa tra Indacaterolo e Glicopirronio a dose fissa e Tiotropio.

In conclusione, Indacaterolo e Glicopirronio a dose fissa hanno effetti clinicamente rilevanti sulle principali misure di esito della malattia polmonare ostruttiva cronica e sono, in generale, superiori alla terapia con un singolo broncodilatatore a lunga durata d’azione ( con o senza corticosteroidi per via inalatoria ), indicando la doppia broncodilatazione a lunga durata d'azione come una potenziale importante opzione terapeutica di mantenimento per i pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica sintomatica, eventualmente anche per il trattamento dei pazienti naive alla terapia. ( Xagena2014 )

Ulrik CS, Int J Chron Obstruct Pulmon Dis 2014; 9: 331-338

Pneumo2014 Farma2014


Indietro