Pneumobase.it
OncoPneumologia
Tumore polmone
Esmr

Effetti della pressione positiva continua delle vie aeree a lungo termine sulla variazione di peso nei pazienti con apnea ostruttiva del sonno in comorbilità e malattia cardiovascolare


Sebbene prove recenti suggeriscano che il trattamento dell’apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) possa causare aumento di peso, gli effetti a lungo termine della pressione positiva continua delle vie aeree ( CPAP ) sul peso corporeo non sono ben definiti.

È stata condotta una analisi post hoc di SAVE ( Sleep Apnea Cardiovascular Endpoints ), uno studio multicentrico e randomizzato di CPAP più cure standard versus cure standard da sole negli adulti con una storia di eventi cardiaci o cerebrovascolari e apnea ostruttiva del sonno da moderata a grave.
Sono stati inclusi i partecipanti con misurazioni di peso, indice di massa corporea ( BMI ) e circonferenza del collo e della vita al basale e durante il follow-up.
Sono state esaminate le differenze temporali specifiche per il sesso e una analisi di sensibilità ha confrontato i pazienti con alta aderenza a pressione positiva continua delle vie aeree ( 4 o più ore a notte ) con partecipanti di controllo abbinati per propensione.

Sono stati inclusi in totale 2.483 adulti ( 1.248 nel gruppo CPAP e 1.235 nel gruppo controllo ) ( media 6.1 misure di peso disponibili ).

Dopo un follow-up medio di 3.78 anni, non vi è stata alcuna differenza nella variazione di peso tra gruppo CPAP e gruppo controllo, per i soggetti di sesso maschile ( differenza media tra i gruppi 0.07 kg; P=0.773 ) o soggetti di sesso femminile ( differenza media tra i gruppi -0.14 kg; P=0.233 ).

Allo stesso modo, non c'erano differenze significative nell'indice BMI o altre misure antropometriche.

Sebbene i partecipanti di sesso maschile che hanno utilizzato CPAP per 4 ore a notte o più abbiano guadagnato leggermente più peso rispetto ai soggetti di controllo di sesso maschile abbinati senza CPAP ( differenza media, 0.38 kg; P=0.031 ), non vi sono state differenze tra i gruppi in altre variabili antropometriche, né differenze tra pazienti di sesso femminile con alta aderenza a CPAP e soggetti di controllo corrispondenti.

L'uso a lungo termine della pressione positiva continua delle vie aeree nei pazienti con OSA in comorbilità e malattie cardiovascolari non determina una variazione di peso clinicamente significativa. ( Xagena2019 )

Ou Q et al, Chest 2019; 155: 720-729

Pneumo2019 Cardio2019 Endo2019



Indietro