Pneumobase.it
Esmr
Tumore polmone
OncoPneumologia

Efficacia di Nintedanib e Docetaxel nei pazienti con adenocarcinoma polmonare avanzato trattati con chemioterapia di prima linea e immunoterapia di seconda linea nel Nintedanib NPU Program


Sia la combinazione Nintedanib e Docetaxel sia le immunoterapie anti-PD-1 / PD-L1 hanno dimostrato efficacia come trattamento di seconda linea nei pazienti con adenocarcinoma polmonare avanzato.
Questo è il primo rapporto sull'efficacia della combinazione Nintedanib ( Vargatef ) e Docetaxel dopo chemioterapia di prima linea a base di Platino e successiva immunoterapia in un contesto reale.

Nel periodo 2014-2015, 390 pazienti in 108 Centri spagnoli si sono arruolati nel programma Nintedanib NPU ( Nintedanib Named Patient Use ).
I criteri di inclusione erano l'adenocarcinoma polmonare avanzato con malattia progressiva che seguiva almeno una linea di chemioterapia con doppietta di Platino.

L'obiettivo dello studio era valutare l'efficacia della combinazione Nintedanib e Docetaxel in pazienti che avevano ricevuto anche trattamento immunoterapico.

Undici pazienti hanno incontrato i criteri di inclusione; con un'età media di 67 anni. L'espressione di PD-L1 era positiva in sei pazienti.

La sopravvivenza mediana libera da progressione ( PFS ) della chemioterapia di prima linea a base di Platino è stata di 3.3 mesi ( IC 95% 1.9-4.6 ).

Come farmaco immunoterapico di seconda linea era stato impiegato Pembrolizumab ( 36.5% ), Atezolizumab ( 36.5% ) o Nivolumab ( 27% ).
La sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) mediana dell'immunoterapia di seconda linea è stata di 2.3 mesi ( IC 95% 0-6.1 ).
Il tasso di risposta globale ( ORR ) all'immunoterapia di seconda linea è stata del 18% con un tasso di controllo della malattia ( DCR ) del 45%.

La sopravvivenza mediana senza progressione della combinazione di Nintedanib e Docetaxel è stata di 3.2 mesi ( IC 95% 1.9-4.5 ).

La migliore risposta è stata la risposta parziale in 4 pazienti ( 36% ), la malattia stabile in 5 pazienti ( 46% ) e la progressione della malattia in 2 pazienti ( 18% ), per un ORR del 36% e un DCR dell'82%.

Dallo studio è emersa una incoraggiante efficacia di Nintedanib e Docetaxel nei pazienti con adenocarcinoma del polmone pretrattati con chemioterapia con doppietta di Platino e immunoterapia, rafforzando l'importanza di una sequenza terapeutica ottimale per la gestione dell'adenocarcinoma polmonare in fase avanzata. ( Xagena2019 )

Corral J et al, Clin Transl Oncol 2019; Epub ahead of print

Onco2019 Pneumo2019 Farma2019


Indietro