Pneumobase.it
Tumore polmone
Esmr
OncoPneumologia

Prevalenza di pazienti eleggibili per il trattamento anti-IL-5 in una coorte di asmatici a insorgenza tardiva


Gli anticorpi contro la via dell'interleuchina-5 ( IL-5 ) sono stati sviluppati per il trattamento dell'asma eosinofilico a insorgenza tardiva, resistente ai corticosteroidi.
Tuttavia, la prevalenza di asma grave e la percentuale di pazienti che potrebbero beneficiare di tale trattamento tra la popolazione generale di asmatici rimangono sconosciute.

Lo scopo di uno studio è stato quello di valutare la prevalenza e le caratteristiche dei pazienti eleggibili al trattamento anti-IL-5 e dell'asma grave in una coorte non-selezionata di asmatici a insorgenza nell'adulto.

Seinäjoki Adult Asthma Study è uno studio di follow-up di 12 anni su pazienti con asma di nuova insorgenza ( n = 203 ).
La prevalenza è stata stimata sulla base delle informazioni raccolte durante le visite di follow-up.

La prevalenza dei pazienti trattati con anti-IL-5 è stata del 2%, quando sono stati utilizzati i seguenti criteri: uso giornaliero di dosi medio-alte di corticosteroidi per via inalatoria ( ICS ) e beta2-agonisti a lunga durata d'azione, pari o superiore a 2 esacerbazioni per anno precedente, e conteggio degli eosinofili nel sangue maggiore o uguale a 300 cellule/mcL o frazione di ossido nitrico esalato superiore o uguale a 50 ppb.

La prevalenza di asma grave, come definito dalla European Respiratory Society / American Thoracic Society, è stata del 5.9% e solo 1 paziente ha soddisfatto i criteri per entrambi i gruppi.

Confrontati con pazienti eleggibili per il trattamento anti-IL-5, gli asmatici gravi erano più spesso fumatori correnti alla diagnosi, obesi, facevano uso di una dose di corticosteroidi per via inalatoria più alta, e avevano più alti livelli di neutrofili nel sangue 12 anni dopo la diagnosi.
Entrambi i gruppi differivano dall'asma non-grave per un numero più elevato di visite relative alle vie respiratorie, totali e non-programmate.
La gravità dell'asma era associata a un maggior numero di ricoveri ospedalieri.

Secondo lo studio, in una coorte di pazienti consecutivi non-selezionati con asma a insorgenza nell'età adulta, il 5.9% soddisfaceva i criteri per l'asma grave e il 2% è risultato eleggibile per il trattamento anti-IL-5.
Entrambi i gruppi rappresentano un carico elevato per l'assistenza sanitaria, e un trattamento specificamente mirato potrebbe portare a una minore richiesta di assistenza sanitaria a lungo termine. ( Xagena2019 )

Ilmarinen P et al, J Allergy Clin Immunol Pract 2019; 7: 165-174

Pneumo2019 Farma2019


Indietro