GSK Infettivologia
Forum Infettivologico
Pneumobase.it
Xagena Mappa

Rischio di cancro in pazienti ospedalizzati con sarcoidosi


I pazienti con sarcoidosi mostrano alterazioni della funzione immunitaria che potrebbero essere correlate in tempi successivi a tumore.

I Ricercatori del Karolinska Institute di Huddinge, in Germania, hanno esaminato il rischio di cancro nei pazienti ospedalizzati per sarcoidosi.

È stato creato un database per la sarcoidosi identificando i pazienti dallo Swedish Hospital Discharge Register e confrontandoli con il Cancer Registry.

I tassi di incidenza standardizzati per il cancro sono stati calcolati nei pazienti con sarcoidosi rispetto a quelli senza sarcoidosi.

In totale, 10.037 pazienti sono stati ospedalizzati per sarcoidosi tra il 1964 e il 2004.
Tra di loro, 1.045 hanno sviluppato un successivo tumore con un tasso di incidenza generale di 1.40 e di 1.18 per il tumore diagnosticato oltre 1 anno dopo la diagnosi.

Un eccesso significativo è stato osservato per il tumore della pelle ( a cellule squamose ), del rene e per i tumori tiroidei non-endocrini e anche per il linfoma non-Hodgkin e per la leucemia.

I pazienti con ospedalizzazioni multiple hanno mostrato un alto rischio.

In conclusione, un eccesso di incidenza generale di tumore del 40% è stato osservato tra i pazienti con sarcoidosi, ma l’aumento è risultato confinato soprattutto ai primo anno dopo l’ospedalizzazione.
Tuttavia, l’aumento del rischio di tumore della pelle e di linfoma non-Hodgkin e di leucemia, specialmente per le persone con ospedalizzazioni multiple, richiede attenzione dal punto di vista clinico. ( Xagena2009 )

Ji J et al, Ann Oncol 2009; 20: 1121-1126


Onco2009 Pneumo2009



Indietro